Archivio per tag: Finanziamenti alle imprese

Campania, finanziamenti a fondo perduto per l’imprenditoria femminile nei settori della cultura e del turismo.

Il bando per l’implementazione di prodotti e servizi nell’industria della cultura e del turismo di Regione Campania, pubblicato con decreto dirigenziale n. 164 del 31 luglio 2018, oltre a stimolare le iniziative promosse dalle imprese aggregate (consorzi, contratti di rete,

Campania finanziamenti cultura e turismo, fondo perduto fino a € 200.000.

[ 1 Ottobre 2018; 14:00; ] Regione Campania ha pubblicato il Decreto Dirigenziale n. 164 del 30 luglio 2018 recante il bando per  la concessione di incentivi finalizzati a sostenere le Micro, Piccole e Medie imprese operanti nei settori della

Bando start-up agricoltura ISMEA 2018, domande fino all’11 maggio 2018.

[ 11 Maggio 2018; 12:00; ] E' stato pubblicato il bando start-up agricoltura ISMEA 2018. La misura è dotata di risorse per € 70.000.000 di cui € 35.000.000 destinato ad agevolare le iniziative da realizzare nelle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania,

Bando internazionalizzazione PMI Campania 2018, fondo perduto fino a 150.000 euro.

[ 18 Aprile 2018; ] Pubblicato il bando di Regione Campania che finanzia programmi di internazionalizzazione delle micro, piccole e medie imprese campane. La misura attinge risorse per € 15.000.000,00 dalla dotazione complessiva del P.O.R. Campania F.E.S.R. 2014-2020. Beneficiari Potranno accedere ai finanziamenti le

ISMEA, parte il bando start-up agricoltura 2018. Finanziamenti alle giovani imprese agricole.

Ai nastri di partenza il bando ISMEA per le start-up agricole. Lo segnala il Sole 24 ore di oggi con un’ampia pagina dedicata alla misura. Il bando potrebbe vedere la luce dopo il 22 marzo, data in cui il C.d.A. dell’Istituto

Bando Marchi +3, finanziamenti alle P.M.I. per la tutela europea ed internazionale di marchi d’impresa.

[ 7 Marzo 2018; ] Il Ministero dello Sviluppo Economico ha indicato per il prossimo 7 marzo l'apertura dello sportello per la presentazione delle domande relative al Bando Marchi +3, finalizzato alla concessione di agevolazioni in favore delle P.M.I. per l’estensione

Resto al Sud!, via ai finanziamenti fino a 200.000 euro per nuove imprese nel Mezzogiorno.

Con il decreto ministeriale 9 novembre 2017, n. 174 e la circolare esplicativa n. 33 del 22 dicembre 2018 è stato dato il via alla misura “Resto al Sud!”. La misura, dotata di risorse per 1,2 miliardi di euro rivenienti dal

Campania, stanziati ulteriori 10 milioni per finanziare l’efficienza energetica delle P.M.I.

Con deliberazione n. 531 del 8 agosto 2017, la Giunta della Regione Campania ha stanziato ulteriori 10 milioni di euro per il finanziamento di interventi destinati all’efficientamento energetico delle Piccole e Medie Imprese. Le risorse appena stanziate, considerato l’elevato numero

Resto al Sud, fino a € 50.000 di finanziamenti alle start-up del Mezzogiorno.

E’ stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge 3 agosto 2017, n. 137 che ha convertito il Decreto Sud (decreto legge 20 giugno 2017, n. 91) che lancia la misura “Resto al Sud!”. La misura, dotata di risorse per 1,2

Nuove imprese a tasso zero, finanziamenti agevolati per imprenditoria giovanile e femminile.

La circolare Mi.S.E. n. 90954 del 25 luglio 2017 ha introdotto significative novità per l’accesso alla misura Nuove Imprese a Tasso Zero (introdotta con la modifica del Titolo I del D. Lgs. n. 185/2000). Si tratta del regime di aiuti destinati

Resto al Sud!, finanziamenti agevolati per le start-up agricole

Il decreto legge 20 giugno 2017 n. 91, che ha lanciato il programma Resto al Sud, prevede finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto anche per le start-up agricole del Mezzogiorno. Il decreto legge consente di finanziare le start-up di giovani imprenditori

Resto al Sud, finanziamenti fino a € 40.000 per nuove imprese nel Mezzogiorno

Nell’ambito delle misure di sostegno alla creazione e sviluppo di imprese del Mezzogiorno, il decreto legge 20 giugno 2017 n. 91 lancia l’iniziativa Resto al Sud. L’intervento, dotato di risorse per 1,2 miliardi di euro rivenienti dal plafond del Fondo per