Fondi Europei Pesca Campania: misura 5.69, finanziamenti a fondo perduto fino a 2,5 milioni.

Condividi questo post:

E’ stato pubblicato il bando di Regione Campania che attua la Misura 5.69 del Fondo Europeo per la Pesca 2014-2020 destinato agli investimenti delle micro, piccole e medie imprese in attività di trasformazione e commercializzazione dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura in Campania.

La misura è dotata di risorse per € 7.555.497,84.
Viene data priorità agli interventi finalizzati al risparmio energetico, riduzione d’impatto ambientale, miglioramento della sicurezza, dell’igiene e delle condizioni di lavoro.
Si prevede di innovare sia le strutture che i processi produttivi e, al contempo, la possibilità di lavorare sottoprodotti derivanti da attività di trasformazione principale, di prodotti di acquacoltura biologica, di prodotti provenienti da catture commerciali che non possono essere destinati al consumo umano.

Beneficiari

Possono accedere alla misura le micro, piccole e medie imprese (M.P.M.I.) dei settori pesca e acquacoltura, sia in forma singola che associata, con sede operativa sul territorio della Regione Campania.

Interventi finanziabili

Il prevede il finanziamento di operazioni che:

  • contribuiscono a risparmiare energia o a ridurre l’impatto sull’ambiente, incluso il trattamento dei
    rifiuti;
  • migliorano la sicurezza, l’igiene, la salute e le condizioni di lavoro;
  • sostengono la trasformazione delle catture di pesce commerciale che non possono essere destinate al consumo umano;
  • si riferiscono alla trasformazione dei sottoprodotti risultanti dalle attività di trasformazione principali;
  • si riferiscono alla trasformazione dei sottoprodotti dell’acquacoltura biologica conformemente agli artt. 6 e 7 del Reg. (CE) n. 834/2007;
  • portano prodotti nuovi o migliorati, a processi nuovi o migliorati o a sistemi di gestione e di organizzazione nuovi o migliorati.
Tipologia di spese ammissibili

La spesa ammissibile a cofinanziamento può riguardare le seguenti categorie:

  1. lavori per costruzione ex novo oppure per l’ampliamento di impianti per la trasformazione di prodotti della pesca e dell’acquacoltura, limitatamente all’area del sito produttivo;
  2. lavori per adeguamento/ammodernamento di impianti già esistenti per la trasformazione di prodotti della pesca e dell’acquacoltura;
  3. acquisto di terreni e di fabbricati. Tale spesa è ammissibile purché gli immobili siano direttamente connessi alla finalità dell’operazione prevista e non siano stati oggetto, nel corso dei 10 anni precedenti alla data di presentazione della domanda, di un finanziamento pubblico.
  4. costruzione ex novo/ammodernamento di navi officina, ossia nave a bordo della quale i prodotti della pesca sono sottoposti ad una o più delle seguenti operazioni seguite da un preconfezionamento: sfilettatura, affettatura, spellatura, tritatura, congelazione o trasformazione;
  5. forniture di beni (attrezzature, macchinari, dispositivi di sicurezza e impianti specialistici).
Agevolazioni erogabili

L’intensità dell’aiuto pubblico può raggiungere il 90% delle spese ammissibili, comunque un importo non superiore a € 2.500.000,00.

Termini di presentazione delle domande di finanziamento

Il bando F.E.A.M.P. Campania 2014-2020 Misura 5.69 scade il 20 marzo 2019.

⇒ Scarica il Bando F.E.A.M.P. Campania 2014-2020 Misura 5.69.

Avvocato del Foro di Salerno – Founder Studio Legale Greco – diritto civile e tributario.
CEO & Founder del portale Campania Europa.

Facebook Twitter LinkedIn Skype