Campania, finanziamenti a fondo perduto per investimenti nel settore vitivinicolo – campagna 2018/2019

Condividi questo post:

Con decreto dirigenziale n. 7 dell’11 gennaio 2019 Regione Campania ha pubblicato il bando Investimenti per le imprese del settore vitivinicolo – campagna 2018/2019.
Si tratta di una misura che finanzia i progetti di investimenti materiali o immateriali, impianti di trasformazione e commercializzazione del vino diretti a migliorare il rendimento globale dell’impresa, con l’obiettivo di aumentare la competitività nel settore del vino.
La misura è dotata di risorse per € 1.889.120,00.

I progetti finanziabili riguardano solo la promozione e valorizzazione dei vini a denominazione di origine e/o ad indicazione geografica protetta. Sono esclusi i vini varietali e i vini comuni.

Imprese beneficiarie

L’accesso alla misura è riservato alle P.M.I. del settore vitivinicolo la cui attività sia almeno una delle seguenti:

  • la produzione di mosto di uve ottenuto dalla trasformazione di uve fresche da esse stesse ottenute, acquistate, o conferite dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione;
  • la produzione di vino ottenuto dalla trasformazione di uve fresche o da mosto di uve da esse stesse ottenuti, acquistati o conferiti dai soci, anche ai fini della sua
    commercializzazione;
  • l’elaborazione, l’affinamento e/o il confezionamento del vino conferito dai soci, e/o acquistato anche ai fini della sua commercializzazione;
  • la produzione di vino attraverso la lavorazione delle proprie uve da parte di terzi vinificatori qualora la domanda sia rivolta a realizzare ex novo un impianto di trattamento o una infrastruttura vinicola, anche ai fini della commercializzazione.

Non rientrano tra i beneficiari le imprese che realizzano esclusivamente attività di commercializzazione del vino (enoteche, punti vendita, ecc.).

Possono partecipare le imprese che abbiano sede legale e operativa in Campania dotate, tra gli altri, dei seguenti requisiti soggettivi:

  • producono almeno 15.000 bottiglie di vino o lavorare almeno 300 ettolitri in volume di vino o di mosto nell’annualità 2018. Per le aziende che conducono beni confiscati alle mafie ai sensi della legge 109/96 e s.m.i., le bottiglie prodotte si riducono a 10.000;
  • hanno la disponibilità dei locali o dei terreni, risultanti dal fascicolo aziendale, su cui si intende realizzare l’investimento.
Investimenti ammissibili

Sono considerati ammissibili i seguenti interventi:

  • opere edilizie e murarie;
  • arredi e attrezzature per la degustazione, esposizione e vendita di prodotti vinicoli;
  • acquisto di nuovi macchinari e attrezzature;
  • allestimento di punti vendita, sale degustazione extra aziendali;
  • creazione ed aggiornamento di siti internet, piattaforme di e-commerce.
Entità dell’agevolazione erogabile

I progetti possono essere ammessi a finanziamento per un importo minimo di € 20.000,00. Il contributo a fondo perduto erogabile può raggiungere il 50% delle spese ammissibili, comunque fino ad un massimo di € 150.000,00.

Termine di presentazione delle domande

Le istanza di partecipazione al bando possono essere presentate entro il 15 febbraio 2019.

⇒ Scarica il bando Investimenti nelle imprese vitivinicole 2019 Campania

Avvocato del Foro di Salerno – Founder Studio Legale Greco – diritto civile e tributario.
CEO & Founder del portale Campania Europa.

Facebook Twitter LinkedIn Skype