Progetto integrato di filiera "vitis", prorogata l'adesione al 29 aprile

(Caserta24ore.it) Sono stati riaperti i termini per la presentazione di nuove manifestazioni d’interesse per l’adesione al Progetto Integrato di Filiera ‘Vitis’. Vi è da dire che dietro la concessione di questi fondi ci sono procedure burocratiche che costringono i viticultori a rivolgersi a società di consulenza e progettazone. Solo se ci si rivolge a quest’ultime si ha possibilità di accedere, altrimenti si perde solo tempo. E chi fa il vino buono, non perde tempo.

Comunque se ancora ci sono soggetti privati interessati avranno tempo per presentare le relative istanze fino al prossimo 29 aprile.
I Progetti Integrati di Filiera sono fra gli strumenti più innovativi messi in campo dal Programma di Sviluppo Rurale Campania 2007-2013 per promuovere un assetto più dinamico e competitivo delle principali filiere dell’agroalimentare regionale. La Regione ha selezionato, in attuazione di uno specifico bando, ben 13 Pif, alla cui realizzazione ha riservato 168 milioni di euro della dotazione finanziaria del Psr. A tali risorse vanno aggiunte quelle recate dai Fondi Coesione (Fers e Fse), i cui interventi costituiscono un fondamentale aspetto della progettazione integrata di filiera.

Tra i Pif selezionati è compreso il Pif “Vitis”, proposto dal Consorzio tutela vini Samnium in qualità di Capofila del partenariato, espressamente costituito tra gli operatori della filiera vitivinicola beneventana, per promuovere l’ulteriore razionalizzazione e qualificazione del comparto interessato.
“Si tratta di un Progetto – dichiara Libero Rillo, presidente del Consorzio tutela vini Samnium – che prevede investimenti per oltre 40 milioni di euro, impostato in modo organico ed integrato, la cui attuazione può segnare una svolta nel settore basata sul miglioramento qualitativo, sull’innovazione di processo e sull’introduzione di nuovi prodotti. Per rafforzare la partecipazione degli attori della filiera vitivinicola beneventana alla realizzazione del Progetto ‘Vitis’, sono stati riaperti i termini per la presentazione di nuove manifestazioni d’interesse da parte dei privati.
L’obiettivo che si persegue – conclude il presidente Rillo – è quello di utilizzare pienamente le risorse destinate al Progetto operando, attraverso le nuove manifestazioni d’interesse, gli opportuni subentri ad alcuni aderenti al Pif che hanno rinunciato all’intervento proposto”.

Le manifestazioni d’interesse finalizzate all’attivazione delle misure dell’ Asse 1 del Psr Campania specificatamente riservate all’attuazione dei Progetti Integrati di Filiera, vanno redatte secondo quanto indicato nell’allegato C1_privato del bando relativo ai Pif.  Il bando anzidetto è scaricabile dal sito ufficiale del Consorzio Samnium (www.samnium.eu).
Le manifestazioni d’interesse vanno presentate in busta sigillata recante la dicitura “Progetto Vitis – manifestazione d’interesse per l’adesione al Progetto”, nel termine fissato per le ore 12.00 del 29/04/2011 al Consorzio Samnium, c/o Camera di Commercio Industria Agricoltura e Artigianato, piazza IV Novembre,1 – 82100 Benevento.

Avvocato presso il Foro di Salerno. CEO & Founder del portale Campania Europa.

Facebook Twitter LinkedIn 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...