Imprenditoria femminile, riparte il Fondo di Garanzia per le P.M.I. in rosa.

Finanziamenti imprenditoria femminile Campania Europa

Con circolare n. 15/2016, Banca del Mezzogiorno – Medio Credito Centrale S.p.A. ha reso noto che lo stanziamento di nuove risorse per circa 4 milioni di euro promosso dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio, ha permesso la riattivazione del Fondo di Garanzia per l’imprenditoria femminile. Le imprese in rosa e le libere professioniste potranno nuovamente accedere alle garanzie previste dal fondo.

Il Fondo di Garanzia per le P.M.I. in rosa agevola l’accesso al credito delle imprese senza garanzie aggiuntive, quali i costi di fidejussioni e le polizze assicurative, sugli importi garantiti. La garanzia diretta del Fondo P.M.I. può coprire fino all’80% dell’esposizione contratta da micro, piccole e medie imprese femminili, che svolgono qualsiasi attività, con le seguenti caratteristiche:

  • società cooperative, società di persone costituite in misura non inferiore al 60% da donne;
  • società di capitali le cui quote di partecipazione spettano in misura non inferiore ai due terzi a donne e i cui organi di amministrazione siano costituiti per almeno i due terzi da donne;
  • imprese individuali gestite da donne.

Sono garantite le seguenti operazioni finanziarie, di importo non superiore ad € 2.500.000,00:

  • operazioni di durata non inferiore a 36 mesi;
  • operazioni di anticipazione dei crediti verso la P.A.;
  • operazioni sul capitale di rischio;
  • operazioni di consolidamento delle passività a breve termine su stessa banca o gruppo bancario di qualsiasi durata;
  • operazioni a favore delle piccole imprese dell’indotto di imprese in amministrazione straordinaria di durata non inferiore a 5 anni;
  • sottoscrizione di mini bond;
  • operazioni di microcredito;
  • investimenti in quasi-equity.

Alla garanzia del Fondo P.M.I. per le pari opportunità si accede mediante prenotazione.
La prenotazione può avvenire in due modi:

  1. prenotazione diretta del beneficiario: le imprese e le professioniste interessate possono inoltrare richiesta di prenotazione a mezzo p.e.c. o raccomandata. Ricevuta la conferma della prenotazione, comunque entro 3 mesi dalla deliberazione della concessione della garanzia, a pena di decadenza, l’impresa beneficiaria dovrà confermare l’accesso alla medesima per il tramite della banca o dell’intermediario coinvolto nell’operazione finanziaria programmata;
  2. prenotazione tramite la banca o intermediario: è sufficiente rivolgersi alla banca e chiedere di provvedere ad acquisire la garanzia del Fondo in sostituzione delle altre garanzie sulle operazioni programmate.
=> Fondo di Garanzia per le P.M.I., come funziona.

Avvocato presso il Foro di Salerno. CEO & Founder del portale Campania Europa.

Facebook Twitter LinkedIn 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...