Garanzia Giovani, contributi a fondo perduto fino a € 6.000 per nuove assunzioni.

E’ stato pubblicato il decreto direttoriale n. 1709 dell’8 agosto 2014. Il provvedimento permette alle imprese (PMI), a fronte di un investimento complessivo di € 188.755.343, di ottenere un contributo a fondo perduto fino a € 6.000 per le assunzioni di giovani di età compresa tra i 16 ed i 29 anni. La misura attua una delle linee di intervento del Programma Operativo Nazionale “Garanzia Giovani”.

Sono agevolabili le assunzioni compiute dal 2 ottobre 2014 e fino al 30 giugno 2017, di giovani di età compresa tra 16 e 29 anni, non occupati e non inseriti in percorsi di studio e formazione.
Di seguito le forme contrattuali agevolabili:

  • assunzioni a tempo indeterminato;
  • assunzioni a tempo determinato, anche a scopo di somministrazione, con durata pari o superiore a 6 mesi;
  • soci lavoratori di cooperative assunti con contratto di lavoro subordinato.

Restano escluse le assunzioni con contratto di apprendistato, lavoro domestico, intermittente, ripartito e accessorio.

Sono agevolabili le assunzioni di giovani che abbiano provveduto all’iscrizione e siano stati ammessi al Programma Operativo Nazionale “Garanzia Giovani”, di cui al sito web www.garanziagiovani.it. L’incentivo viene erogato indipendentemente dalla residenza del giovane assunto o da assumere.

L’incentivo, erogato in forma di conguaglio sulle denunce contributive del dipendente, può raggiungere, a seconda del tipo contrattuale prescelto, l’importo di € 6.000.

Documenti da scaricare

  • Garanzia Giovani, decreto direttoriale n. 1709 dell’8 agosto 2014.

Avvocato del Foro di Salerno. Founder Studio Legale Greco – diritto civile e tributario. CEO & Founder del portale Campania Europa.

Facebook Twitter LinkedIn Skype  

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...