Campania, riparte il credito d’imposta per imprese che assumono lavoratori svantaggiati.

In attuazione del decreto interministeriale del 24 maggio 2012 la Regione Campania ha riaperto i termini di accesso al credito d’imposta per imprese che assumono, a tempo indeterminato, di lavoratori svantaggiati (decreto dirigenziale n. 255 del 18 settembre 2014).

La Campania concede detti aiuti investendo, complessivamente, 50 milioni di euro a valere sulla dotazione del Fondo Sociale Europeo 2007-2013 (FSE).
La riapertura dei termini per richiedere l’accesso alle agevolazioni riguarda tutte le assunzioni compiute tra il 2 giugno 2012 ed il 13 maggio 2013.

Hanno titolo a presentare domanda le imprese aventi sede sul territorio della Regione Campania costituite in forma di ditta individuale, società di persone o capitali, cooperative (anche sociali), consorzi, associazioni iscritte presso le competenti Camere di Commercio.
Hanno altresì titolo i lavoratori autonomi e le associazioni di professionisti iscritte presso i competenti albi/registri.

Il credito d’imposta viene concesso per le assunzioni, a tempo indeterminato e che comportino un incremento netto di dipendenti, di:

  • lavoratori svantaggiati:
    chi non ha un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi;
    chi non possiede un diploma di scuola media superiore o professionale;
    lavoratori che hanno superato i 50 anni di età;
    adulti che vivono soli con una o più persone a carico;
    lavoratori occupati in settori caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna superiore al 25%;
    membri di una minoranza nazionale all’interno di uno stato membro che hanno bisogno di consolidare conoscenze linguistiche, di formazione professionale o di lavoro.
  • lavoratori molto svantaggiati, cioè senza lavoro da almeno 24 mesi.

Il credito d’imposta è concesso nella misura del 50% dei costi salariali sostenuti nei 12 mesi successivi all’assunzione di lavoratori svantaggiati. Qualora l’aumento di dipendenti riguardi lavoratori molto svantaggiati, il credito d’imposta è concesso nella misura del 50% dei costi salariali sostenuti nei 24 mesi successivi all’assunzione.

I benefici del credito d’imposta FSE non sono cumulabili con gli incentivi ottenuti mediante i bandi del piano straordinario Campania al Lavoro, Più Sviluppo più lavoro, CIG più, Più apprendi più lavori, Minimi termini, per gli stessi lavoratori per i quali si fa istanza di accesso al credito d’imposta.

Le domande di partecipazione, solo per le assunzioni avvenute tra i 2 giugno 2012 ed il 13 maggio 2013, devono essere inviate esclusivamente con modalità online accedendo al sito web http://creditoimpostafse.regione.campania.it a far data dall’1 ottobre e fino alle ore 12.00 del 31 ottobre 2014, a pena di inammissibilità.

Documenti da scaricare

  •  Credito d’imposta FSE Campania, bando per la seconda ed ultima finestra temporale con allegati.

 

Avvocato del Foro di Salerno. Founder Studio Legale Greco – diritto civile e tributario. CEO & Founder del portale Campania Europa.

Facebook Twitter LinkedIn Skype  

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...