Ministero del lavoro, finanziamenti fino a 80.000 euro per promuovere la vita indipendente di disabili.

Condividi questo post:

Pubblicato il bando del Ministero del Lavoro per il finanziamento di progetti sperimentali di modelli di intervento in materia di vita indipendente ed inclusione nella società delle persone con disabilità.
A disposizione per l’attuazione della misura € 3.200.000,00.

Le proposte devono essere presentate dalla Regione e prevedere il coinvolgimento dei Comuni degli Ambiti Territoriali nei quali la Regione sperimentare il modello di intervento.

Azioni/Interventi proponibili

  • Vengono assunti come principi guida quelli espressi dall’articolo 19 della Convenzione ONU, superando e/o integrando la normativa vigente, con particolare attenzione:
  • contrasto delle situazioni segreganti e delle sistemazioni non rispondenti alle scelte o alla volontà delle persone;
  • verifica che i servizi e le strutture sociali destinate a tutta la popolazione siano messe a disposizione, su base di uguaglianza con gli altri, delle persone con disabilità e siano adattate ai loro bisogni;
  • accesso e modulazione dei servizi e delle prestazioni connesse al riconoscimento della condizione di disabilità intesa come rischio o costanza di esclusione sociale e di assenza di pari opportunità, con attenzione aggiuntiva alla necessità di sostegno intensivo nelle situazioni in cui questo venga richiesto;
  • definizione di standard e i criteri minimi per l’autorizzazione, funzionamento, riconoscimento, accreditamento di servizi per la promozione della vita indipendente operanti in forma pubblica o privata nel territorio;
  • promozione della vita indipendente, come facoltà di compiere autonomamente le proprie scelte e gestire direttamente la propria esistenza;
  • progetti individualizzati che possono riguardare vari aspetti della quotidianità e investire diversi ambiti (istruzione, lavoro, salute, mobilità personale, accesso alla cultura).

Nell’elaborazione dei progetti è strettamente necessario il coinvolgimento diretto della persona.

Il Ministero intende finanziare, in tutta Italia, 40 proposte di adesione. Per la Regione Campania un massimo di 3 proposte che coinvolgano i comuni di altrettanti Ambiti Territoriali. L’ammontare finanziabile dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali per ciascun progetto non può superare € 80.000,00.

Il finanziamento a carico del Ministero del lavoro non può eccedere l’80% del costo complessivo della proposta mentre il proponente deve garantire il co-finanziamento per la residua quota del 20% dei costi totali. Non è ammesso il co-finanziamento attraverso la contribuzione in natura (personale, locali, beni durevoli etc).

Cronoprogramma indicativo

  1. termine per l’invio delle proposte di adesione: 2 dicembre 2013;
  2. valutazione delle proposte 2 dicembre – 10 dicembre 2013;
  3. pubblicazione degli ambiti territoriali ammessi al finanziamento: 10 dicembre 2013;
  4. firma del protocollo d’intesa entro il 16 dicembre 2013;
  5. inizio delle attività: gennaio 2014.

Documenti da scaricare

Avvocato del Foro di Salerno. Founder Studio Legale Greco – diritto civile e tributario. CEO & Founder del portale Campania Europa.

Facebook Twitter LinkedIn Skype