Associazioni Promozione Sociale, finanziamenti fino a 160.000 euro a progetti sperimentali di inclusione sociale.

Fondo e Finanziamenti europei per politiche sociali in Campania.

Il Ministero del Lavoro finanzia progetti sperimentali da Associazioni di Promozione Sociale (A.p.S), anche in collaborazione con enti pubblici territoriali, rivolti a fronteggiare le emergenze sociali e favorire l’applicazione di metodologie d’intervento particolarmente avanzate. La dotazione finanziaria per l’annualità 2013 è pari a € 6.751.357.

Chi sono i beneficiari?

Possono presentare domanda di contributo le associazioni di promozione sociale, singolarmente o in forma di partenariato tra loro, che risultino iscritte nei registri di cui all’art. 7 della legge n. 383/2000 alla data di pubblicazione delle line di indirizzo per l’annualità 2013 ovvero al giorno 10 ottobre 2013.
L’associazione, singola o in partenariato, può presentare una sola richiesta di contributo.

Contenuto del progetto

Le iniziative per le quali viene presentata domanda di contributo possono riguardare la formazione e l’aggiornamento dei membri delle associazioni proponenti nonché l’informatizzazione dell’associazione e la produzione di banche dati.

Alternativamente, gli enti associativi in possesso dei requisiti richiesti dal bando per l’accesso ai contributi possono proporre progetti sperimentali che favoriscano l’applicazione di metodologie di intervento particolarmente avanzate relativi alle seguenti aree di intervento:

  • promozione dei diritti e delle opportunità per favorire la piena inclusione sociale delle persone con disabilità;
  • tutela e promozione dell’infanzia e dell’adolescenza;
  • progetti volti a favorire le pari opportunità e la prevenzione di ogni forma di discriminazione;
  • interventi per favorire la partecipazione delle persone anziane alla vita della comunità e per garantire loro la dignità e la qualità della vita se in condizione di non autosufficienza;
  • sostegno per favorire l’inclusione sociale dei cittadini migranti di prima e seconda generazione;
  • progetti volti a favorire l’inserimento nel mondo del lavoro di soggetti, in particolare giovani e over 50, che si trovano in condizioni di disagio sociale o che appartengono a categorie svantaggiate.

Ammontare del contributo erogabile

Il costo complessivo per la realizzazione di ciascun progetto non può
superare:

  • l’importo di € 150.000 per le attività di formazione, aggiornamento, informatizzazione (di cui un massimo di € 120.000 a carico del Ministero del Lavoro);
  • l’importo di € 200.000 per progetti sperimentali (di cui un massimo di € 160.000 a carico del Ministero del Lavoro);

Termine di presentazione delle domande di contributo

La domanda di contributo deve essere presentata attraverso la piattaforma www.direttiva383.it entro le ore 12,00 del 19 novembre 2013.

Documenti da scaricare

  • Bando per la presentazione di progetti sperimentali da parte delle associazioni di promozione sociale iscritte nei Registri di cui all’art. 7, nonché per assicurare il sostegno ad iniziative formative e di informatizzazione, di cui all’art. 12, comma 3, lett. d) ed f), Legge 7 dicembre 2000 n. 383.

Avvocato presso il Foro di Salerno. CEO & Founder del portale Campania Europa.

Facebook Twitter LinkedIn 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...