Come accedere ai contributi INPS per assumere licenziati e disoccupati.

Finanziamenti e contributi alle PMI piccole e medie imprese.

Il decreto direttoriale 19 aprile 2013 del Ministero del Lavoro permette ai datori di lavoro privati di ottenere uno speciale contributo se, nel corso del 2013, assumono a tempo determinato o indeterminato, anche part time o a scopo di somministrazione, lavoratori licenziati nei 12 mesi precedenti l’assunzione.

La misura ha una dotazione finanziaria pari a 20 milioni di euro.

Al fine di fruire del beneficio i datori di lavoro interessati dovranno inoltrare una istanza all’INPS, esclusivamente in via telematica, entro 30 giorni dalle assunzioni (previsione così introdotta dal decreto direttoriale del 3 giugno 2013).

Il contributo è concesso anche alle imprese con meno di 15 dipendenti per giustificato motivo oggettivo connesso a riduzione, trasformazione o cessazione di attività o lavoro.

Per usufruire del beneficio il datore di lavoro deve garantire interventi di formazione professionale sul posto di lavoro a favore del lavoratore assunto, anche mediante il ricorso alle risorse destinate alla formazione continua di competenza personale.

Il beneficio è pari a 190 euro per ciascuna assunzione per un periodo di 12 mesi, se l’assunzione è a tempo indeterminato.
E’ pari a 190 euro per ciascuna assunzione a tempo determinato per un periodo di 6 mesi.

Il contributo viene erogato a titolo di conguaglio sulle dichiarazioni contributive dei datori di lavoro.

Documenti da scaricare

 

  • Decreto direttoriale 19 aprile 2013, contributi INPS per assumere licenziati e disoccupati.

 

Avvocato presso il Foro di Salerno. CEO & Founder del portale Campania Europa.

Facebook Twitter LinkedIn 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...