Welfare to Work, finanziamenti a ex dirigenti e quadri fino a 75.000 euro per creare nuove imprese.

Finanziamenti a fondo perduto su Campania Europa.it

Italia Lavoro Spa, ente strumentale del Ministero del Lavoro ha annunciato l’apertura del bando Azione di Sistema Welfare to Work 2012-2014 che permette a ex dirigenti e quadri disoccupati di ottenere contributi a fondo perduto per la creazione di nuove imprese e l’autoimpiego.

La misura è dotata di risorse per 9.715.000 euro.
Nell’ambito di tale azione, il contributo per nuove imprese o l’autoimpiego (sono ammessi anche i liberi professionisti che abbiano avviato, per la prima volta, una nuova attività professionale) può raggiungere un massimo di:

  • 25.000 euro nelle ipotesi di impresa individuale;
  • 50.000 euro nel caso di associazione professionale o impresa costituita in forma societaria da due ex dirigenti e/o quadri disoccupati;
  • 75.000 euro nel caso di associazione professionale o impresa costituita in forma societaria o cooperativa di produzione e lavoro e di servizi da più di due ex dirigenti e/o quadri disoccupati.

Per meglio specificare, la concessione del contributo è riservata a:

  • ex dirigenti o quadri over 50;
  • ex dirigenti o quadri donne che non hanno un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi;
  • ex dirigenti o quadri delle regioni Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, non regolarmente retribuiti da almeno 6 mesi;
  • ex dirigenti o quadri privi di un impiego regolarmente retribuito;

*I soggetti beneficiari non devono trovarsi nelle condizioni di beneficiare del trattamento pensionistico di anzianità, invalidità o assegno triennale di invalidità nell’anno in corso e nei due anni successivi.

Sono ammesse due tipologie di spese:

  • per l’investimento (attrezzature, macchinari, impianti, allacciamenti, beni immateriali e ristrutturazione di immobili nel limite del 10% del valore degli investimenti);
  • per la gestione (materiale di consumo, semilavorati e prodotti finiti, utenze e canoni di locazione per immobili, prestazioni di garanzie assicurative sui beni finanziati).

*La spesa per l’Iva non è ammissibile e sono considerate ammissibili solo le spese sostenute successivamente alla data di ammissione alle agevolazioni.

Potranno essere ammesse a contributo esclusivamente le domande riferibili ad iniziative di autoimpiego o creazione di impresa, attivate dopo il 21 maggio 2013. Il bando scade il 31 dicembre 2014.

Il criterio per l’assegnazione dei contributi è costituito esclusivamente dall’ordine cronologico di presentazione delle domande!

Documenti da scaricare

  • Bando Italia Lavoro, Azione di sistema Welfare to Work 2012-2014.

Avvocato presso il Foro di Salerno. CEO & Founder del portale Campania Europa.

Facebook Twitter LinkedIn 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...