Bando MIUR per le Università del Mezzogiorno, finanziamenti a fondo perduto per il potenziamento delle infrastrutture ICT.

Finanziamenti per ricerca ed innovazione tecnologica in azienda e pmi in Campania

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando MIUR che permetterà alle Università ed agli Enti di ricerca pubblici delle Regioni Convergenza (Calabria, Campania, Puglia, Sicilia) di potenziare le infrastrutture di ricerca pubbliche per lo sviluppo del sistema produttivo del Mezzogiorno. Il bando, dotato di risorse pari a 76.000.000 euro, consente di proporre Progetti di Potenziamento Strutturale in 3 direzioni:

  • Rafforzamento strutturale di reti ed infrastrutture digitali (ICT) per supportare l’Istruzione a tutti i livelli, la ricerca interdisciplinare, promuovere l’uso delle tecnologie digitali tra i cittadini, imprese ed amministrazioni;
  • Interventi per il rafforzamento e consolidamento di infrastrutture per il monitoraggio ambientale;
  • Introduzione di soluzioni per l’open government e open access dei prodotti e risultati dell’attività di ricerca con forme di raccordo ad altre istituzioni nazionali.

Il Progetto deve prevedere il potenziamento delle strutture di ricerca e dei laboratori dei beneficiari in termini di grandi attrezzature e strumentazioni scientifiche e tecnologiche, e eventualmente di opere di realizzazione, ammodernamento e adeguamento edilizio e impiantistico.

Possono presentare istanza, in forma singola o partenariato:

  • Università ed Istituti Universitari statali;
  • Enti ed istituzioni pubbliche nazionali di ricerca;
  • Altri organismi di ricerca senza scopo di lucro, indipendentemente dal proprio status giuridico o fonte di finanziamento la cui principale finalita’ statutaria consiste nello svolgimento di attivita’ di ricerca scientifica e/o tecnologica e nel diffonderne i risultati, mediante l’insegnamento, la pubblicazione o il trasferimento di tecnologie.

Sono ammissibili le seguenti voci di costo:

  • Spese tecniche (es. progettazione, direzione lavori, collaudo) nella misura massima del 10% del costo del Progetto di Potenziamento;
  • Opere edili di realizzazione, adeguamento e ristrutturazione strettamente finalizzate al progetto e impianti tecnologici, nella misura massima del 30% del costo del Progetto di Potenziamento;
  • Acquisto di attrezzature e strumentazioni scientifiche e tecnologiche, inclusi gli oneri accessori (es. dazi, trasporto, imballaggio, installazione, etc.) ed escluso ogni ricarico per intermediazione commerciale;
  • Realizzazione di reti di collegamento tra apparecchiature di laboratorio e/o reti di collegamento tra diverse strutture scientifiche e/o di alta formazione;
  • Prestazioni di terzi per consulenze scientifiche e applicazioni tecnologiche; f. costi specifici di progetto (es. spese relative alla pubblicazione di bandi di gara, spese per azioni di informazione e pubblicita’ etc.);

Il contributo può raggiungere il 100% dei costi del Progetto giudicati ammissibili. Le proposte di progetto di potenziamento strutturale devono essere presentate entro il 3 aprile 2013.

Documenti da scaricare

  • Bando MIUR per il potenziamento strutturale per le regioni della Convergenza a valere sui fondi PAC.

P. Avvocato presso il Foro di Salerno. CEO & Founder del portale Campania Europa.

Facebook Twitter LinkedIn Google+ 



Chiedi subito assistenza!Ti serve assistenza su questo argomento?
Sarò lieto di aiutarti!

Lascia un commento, scrivimi subito una email, oppure videochiamami su skype cliccando qui sotto.

Chiamami con Skype

Email alert Campania EuropaVuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di Campania Europa? Compila il box qui sotto, è gratis!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail:

Attenzione: la fruizione, la riproduzione ed ogni utilizzo dei contenuti di questo sito è disciplinata da specifiche condizioni. Consulta le note legali per saperne di più.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...