Destagionalizzazione dei flussi turistici: 5 milioni di fondi europei.

Flussi turistici anche fuori stagione con le risorse messe a disposizione dall’Unione Europea. La Regione Campania, attraverso l’assessorato alla cultura pubblica un bando per finanziare progetti di promozione del territorio mediante eventi con una forte connotazione di carattere culturale. I fondi a disposizione ammontano a 5 milioni di euro mentre le domande devono essere inviate a Palazzo Santa Lucia entro il 21 luglio 2011. Possono chiedere il contributo aziende e entità senza scopo di lucro che siano attive da almeno tre anni.

Obiettivi

Ilbando ha per oggetto la concessione di aiuti in «de minimis» destinati alla realizzazione e gestione di festival e/o eventi internazionali a sfondo culturale, finalizzati a mobilitare significativi flussi di visitatori e turisti, anche ai fini della destagionalizzazione dei flussi di visita e allungamento della stagione turistica.
L’obiettivo legato allamobilitazione di significativi flussi di visitatori, si articola nei seguenti sotto-obiettivi:

  • Promuovere festival o eventi a sfondo culturale che assicurino il legame con il bene o sito regionale di interesse culturale, naturale ed etno antropologico;
  • Promuovere lo sviluppo di reti tra i siti culturali, naturali ed etno antropologici di interesse nazionale e internazionale attraverso la valorizzazione degli attrattori che insistono in ciascun ambito culturale;
  • Potenziare i settori artistici/culturali attraverso progetti innovativi, che costituiscano un elemento attrattivo di flussi turistici, prevalentemente indirizzati alla loro destagionalizzazione e con una particolare attenzione ai principi di sostenibilità ambientale;
  • Promuovere la capacità attrattiva del territorio della Regione Campania, anche attraverso accordi tra soggetti diversi: locali, nazionali ed internazionali, favorendoscambi culturali tra vari paesi e differenti realtà.

I festival e/o gli eventi devono essere svolti sul territorio della Campania. Tutte leattività devono essere realizzate in partnership con l’Amministrazione.

Soggetti beneficiari

Possono accedere all’aiuto di cui al presente Avviso e presentarne domanda, anche inraggruppamento tra loro, i soggetti giuridici di diritto privato senza scopo di lucro, costituiti nei tre anni antecedenti la data di pubblicazione del bando.
Qualora il sito interessato sia un museo, presupposto necessario per l’accesso all’azione disostegno regionale è l’aver conseguito e mantenuto la dichiarazione di interesse regionale. Non possono accedere all’aiuto Istituti Universitari e le persone fisiche.

Dotazione finanziaria e spese ammissibili

La dotazione finanziaria complessiva è di € 5.000.000,00(cinquemilioni/00); l’aiuto massimo concedibile per ciascun programma di investimento è pari ad € 200.000,00 e può coprire solo quota parte della spesa ammissibile ad aiuto. Potranno beneficiare di agevolazioni nella forma di sovvenzione diretta a titolo di contributi in conto capitale, la cui intensità massima è pari al 90% della “Spesa Ammissibile ad Aiuto”.
Sono ammissibili le spese relative ad impianti, attrezzature, macchinari, strumenti, equipaggiamenti e tutto quanto è funzionale e ad uso esclusivo dell’intervento. I beni devono essere acquistati nuovi di fabbrica e al prezzo di mercato. In alternativa all’acquisto è possibile ricorrere al noleggio o alla locazione finanziaria a condizione che il valore complessivo dei canoni portati in rendicontazione non superi il prezzo di vendita a nuovo.
Rientrano tra le spese ammissibili i costi di organizzazione di festival o altri eventi culturali e i compensi per il personale.

Presentazione delle domande

Le istanze di finanziamento, corredate dalla documentazione relativa al progetto che si intende realizzare, devono essere inviate alla Regione Campania, area generale di coordinamento 18 Settore 01 “Assistenza Sociale” – via Nuova Marina numero 19c (Palazzo Armieri) – 80133 Napoli. Sulla busta bisogna scrivere “Avviso pubblico festival internazionali e eventi a sfondo culturale – Por Fesr 2007-2013 Obiettivo 1.10 attività A – beneficiari: soggetti privati. Non aprire”. Le domande possono essere comunque consegnate anche a mano. Oltre ai consueti documenti relativi all’anagrafica dell’impresa interessata è necessario inviare il programma di investimenti.

Avvocato presso il Foro di Salerno. CEO & Founder del portale Campania Europa.

Facebook Twitter LinkedIn 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...