Associazioni di promozione sociale, finanziamenti fino a 200.000 euro a progetti di informatizzazione, inclusione sociale, difesa delle donne.

Fondo e Finanziamenti europei per politiche sociali in Campania.

Le associazioni di promozione sociale hanno tempo fino al 10 dicembre 2012 per presentare progetti sperimentali finalizzati all’aggiornamento dei propri membri, informatizzazione ovvero progetti sperimentali per far fronte a particolari situazioni di emergenza sociale.

La misura, finanziata dal Ministero del Lavoro, per il 2012, con 6.500.000 euro consente di proporre progetti orientati alle seguenti priorità:

  • Formazione e l’aggiornamento dei membri delle associazioni;
  • Informatizzazione dell’associazione;
  • Produzione di banche dati;
  • Promozione dei diritti e delle opportunità per favorire la piena inclusione sociale delle persone con disabilità;
  • Tutela e promozione dell’adolescenza, dei giovani e dell’infanzia volta anche ad aiutare la maternità difficile sia per condizioni economiche che per condizioni sociali;
  • Interventi per favorire la partecipazione delle persone anziane alla vita della comunità e per garantire loro la dignità e la qualità della vita se in condizione di non autosufficienza;
  • Sostegno per favorire l’inclusione sociale dei cittadini migranti;
  • Sostegno a progetti in materia di pari opportunità e non discriminazione, con particolare evidenza alla difesa dei diritti delle donne e alla loro istruzione ed educazione;

Chi può proporre istanza?

Possono presentare proposte progettuali le associazione di promozione sociale, in forma singola o associata (necessario concludere apposito partenariato), che siano iscritte nell’apposito albo nazionale o regionale.

Quali sono le spese ammissibili?

Sono finanziabili le istanze che prevedono il sostegno di spese per:

  • Progettazione dell’intervento (max 8%);
  • Materiale didattico, attrezzature, beni di consumo (sono esclusi i costi per attività promozionali e pubblicazioni non direttamente attinenti le attività programmate);
  • Personale interno (max 40%);
  • Spese di viaggio, vitto e alloggio (max 25%).

Ammontare del finanziamento e quota di partecipazione del richiedente

I progetti devono prevedere un investimento massimo di 200.000 euro. La quota di finanziamento del Ministero del Lavoro può raggiungere 160.000 euro. Il residuo, comunque non meno del 20% delle somme totali richieste, è a carico dell’associazione di promozione sociale proponente.

*E’ richiesta garanzia fideiussoria.

Termine di presentazione delle domande

Le proposte di progetto devono essere presentate entro il 10 dicembre 2012.

Documenti da scaricare

Avvocato presso il Foro di Salerno. CEO & Founder del portale Campania Europa.

Facebook Twitter LinkedIn 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...