Commissione UE, bando per interventi nel settore dello sport.

Obiettivo principale dell’azione preparatoria nel settore dello sport è quello di preparare future azioni dell’UE in tale settore, in base alle priorità fissate nel Libro bianco 2007 sullo sport e la comunicazione 2011 «Sviluppare la dimensione europea dello sport».
Il bando, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il 3 maggio scorso, invita a presentare proposte riguardanti l’esecuzione dell’azione preparatoria nel settore dello sport in conformità della decisione della Commissione, che adotta il programma di lavoro annuale 2011 in materia di sovvenzioni e appalti per l’azione preparatoria nel settore dello sport e per eventi speciali annuali.

L’invito a presentare proposte mira a favorire progetti transnazionali proposti da organismi pubblici o da organizzazioni senza scopo di lucro al fine di individuare e testare adeguate reti e prassi ottimali nel settore dello sport riguardo ai seguenti aspetti:

  • Prevenzione e lotta contro la violenza e l’intolleranza nello sport;
  • Promozione di approcci innovativi per rafforzare l’organizzazione dello sport in Europa.

I candidati ammessi sono gli enti pubblici e le organizzazioni senza scopo di lucro che hanno la propria sede in uno degli Stati membri dell’UE.
Il bilancio disponibile per il presente invito a presentare proposte ammonta a 2.000.000 Euro a titolo della linea di bilancio «Azione preparatoria nel settore dello sport».
Il cofinanziamento dell’UE interverrà fino a un massimo dell’80% dei costi ammissibili complessivi. I costi relativi al personale non possono superare il 50% dei costi ammissibili complessivi. Non sono accettati come cofinanziamento i contributi in natura. A seconda del numero e della qualità dei progetti presentati, la Commissione si riserva il diritto di non concedere la totalità degli stanziamenti disponibili.

I progetti devono iniziare tra il 1 o dicembre 2011 e il 31 marzo 2012 ed essere ultimati entro il 30 giugno 2013.
Le candidature devono essere inviate entro il 29 luglio 2011 al seguente indirizzo: Commissione europeaDirezione generale dell’Istruzione e della cultura — Unità E3MADO 20/731049 Bruxelles/BrusselBELGIQUE/BELGIË.

Avvocato presso il Foro di Salerno. CEO & Founder del portale Campania Europa.

Facebook Twitter LinkedIn 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...