PMI, fino a 5.000 euro per registrare marchi commerciali comunitari ed internazionali.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha comunicato la pubblicazione, sulla Gazzetta Ufficiale del 7 maggio 2012, di un bando dedicato alle piccole e medie imprese italiane. Consente di fruire di vigorose agevolazioni per registrare marchi comunitari ed internazionali secondo i modelli UAMI (Ufficio per l’Armonizzazione del Mercato Interno) ed OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale).
Il provvedimento è figlio dell’accordo tra il Ministero ed Unioncamere nel dicembre del 2009.
Premia le piccole e medie imprese che vogliono tutelare la qualità dei servizi e prodotti d’eccellenza messi sul mercato nazionale, comunitario ed extraeuropeo. La misura dispone di 4,5 milioni di euro.

E’ bene, preliminarmente, ricordare che sono escluse dalle agevolazioni le pmi del settore pesca ed acquacoltura, agricoltura, carboniero e le imprese in “difficoltà”.

Le misure illustrate nel bando sono due:

Misura A, permette di ottenere una agevolazione per coprire i costi di registrazione di marchi comunitari in virtù delle procedure UAMI.
Basta aver depositato, alla data di proposizione della domanda di agevolazione, richiesta di registrazione di un nuovo marchio presso UAMI oppure, aver depositato domanda di registrazione per un marchio già registrato a livello nazionale.
L’agevolazione viene concessa anche per le richieste di registrazione comunitaria contestuali alle richieste di registrazione di un marchio a livello nazionale oppure, di un marchio acquisito da terzi anche se registrato a livello nazionale.

Le spese ammissibili coperte, sono quelle di progettazione del marchio, ricerche di anteriorità e assistenza al deposito, assistenza per l’acquisizione di marchio già depositato o registrato a livello nazionale, assistenza per la concessione di licenza di marchio, tasse di registrazione UAMI.
Sono agevolabili soltanto le spese sostenute successivamente alla data di pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale ovvero il 7 maggio 2012.
Complessivamente è possibile ottenere una agevolazione pari all’80% delle spese sostenute, comunque non superiore a 4.000 euro.

Misura B, permette di fruire di un’agevolazione per i costi di registrazione di marchi internazionali secondo le specifiche OMPI.
Possono ottenere l’aiuto le pmi titolari di marchio registrato nazionale o comunitario ovvero che abbiano già depositato domanda di registrazione nazionale comunitaria. Contestualmente occorre depositare o aver depositato domanda di registrazione internazionale, per marchio medesimo, presso l’OMPI.

Anche in questo caso le spese agevolabili sono quelle sostenute successivamente al 7 maggio 2012 per la progettazione del marchio, ricerche di anteriorità e assistenza al deposito, assistenza per l’acquisizione di marchio già depositato o registrato a livello nazionale, assistenza per la concessione di licenza di marchio, tasse di registrazione OMPI.

Se la domanda di registrazione internazionale è depositata dopo la data di pubblicazione del bando, l’agevolazione copre l’80% delle spese sostenute, comunque non superiori a 4.000 euro per il deposito di marchi in un solo Paese. Ovvero 5.000 euro per il deposito in due o più Paesi.

Qualora la domanda di registrazione internazionale fosse stata depositata prima della pubblicazione del bando, l’agevolazione viene concessa per le sole designazioni di Paesi successivi a quella data, in misura di 1.000 euro per la designazione di un solo Paese ovvero 1.200 euro per la designazione di due o più paesi.

Attenzione, le misure A e B sono cumulabili. Ciò consente di fruire di una agevolazione complessiva fino a 15.000 euro per la contestuale registrazione/deposito di marchi comunitari ed internazionali.
Per accedere alle agevolazioni occorrerà, a partire dal 7 agosto 2012, accedere sul portale Unioncamere e compilare la relativa domanda. E’ quindi previsto un termine abbastanza lungo per attivare la pratiche di registrazione del proprio marchio ed usufruire, nella misura e per le spese prima illustrate delle agevolazioni previste dal bando.

Documenti da scaricare

Avvocato presso il Foro di Salerno. CEO & Founder del portale Campania Europa.

Facebook Twitter LinkedIn 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...