Agevolazioni per l’internazionalizzazione delle imprese artigiane

Condividi il post:

(Da Contributieuropei.com) Il Ministero dello Sviluppo Economico ha emanato il bando per la presentazione delle domande di agevolazione da parte delle aggregazioni di imprese artigiane relative a progetti di internazionalizzazione in Paesi, appartenenti e non, all’Unione Europea.

I destinatari sono:

  • Consorzi all’esportazione collegati ad imprese artigiane, per progetti che coinvolgano almeno 3 imprese artigiane;
  • Raggruppamenti, anche costituiti ad hoc, di almeno 3 imprese artigiane.

Deve essere assicurata l’interregionalità dei progetti, le imprese devono avere sede legale oppure operativa in almeno due regioni diverse. Obiettivo del bando è favorire l’internazionalizzazione delle imprese artigiane, attraverso un intervento che faciliti il superamento delle difficoltà sui mercati esteri, stimolando processi di aggregazione dell’imprenditoria artigiana a livello nazionale.

I progetti – alla cui realizzazione devono partecipare tutte le aziende proponenti – devono illustrare in maniera chiara l’obiettivo promozionale (es: apertura di un nuovo mercato, azioni preliminari per investimenti produttivi, ricerca di partner commerciali, miglioramento di servizi logistici).

Tra i progetti agevolabili ci sono:

  • Campagne di promozione all’estero (partecipazione a fiere e mostre, attività collaterali alle presenze fieristiche, azioni di comunicazione sul mercato, seminari, incontri bilaterali tra operatori);
  • Missioni commerciali settoriali;
  • Azioni pubblicitarie e di relazioni pubbliche intese a diffondere la conoscenza dei prodotti e/o dei marchi;
  • Conferenze di commercializzazione nel territorio in cui hanno sede i raggruppamenti beneficiari, destinate ad operatori esteri;
  • Studi e consulenze finalizzati alla messa in rete delle imprese proponenti, per una loro migliore promozione nei mercati esteri;
  • Studi di fattibilità per investimenti commerciali o produttivi all’estero in show room, centri servizi, centri di assistenza tecnica, franchising, joint ventures;
  • Servizi di consulenza in materia di innovazione, finalizzata all’Internazionalizzazione;
  • Formazione delle imprese artigiane in materia di marketing internazionale.

Sarà erogato un contributo nella misura massima del 50% del costo complessivo del progetto e, comunque, per un importo non superiore ad 100.000 euro, elevabile a 150.000 euro nel caso di domanda presentata da almeno 7 imprese.

Le domande dovranno pervenire, a mezzo di raccomandata postale o per corriere, entro e non oltre il termine di 45 giorni dalla data di pubblicazione del decreto nella Gazzetta Ufficiale alla Sede Regionale Artigiancassa di competenza che dovrà trasmetterle alla struttura centrale G.O.I. – Analisi di progetto.

Per informazioni
Artigiancassa
Sede regionale per la Campania
Centro Direzionale Isola A/3-scala b Int. 305. Via della
Costituzione – 80143 NAPOLI
Tel. 081/291006 – 081/444802
campania@artigiancassa.it

Avvocato del Foro di Salerno. Founder Studio Legale Greco – diritto civile e tributario. CEO & Founder del portale Campania Europa.

Facebook Twitter LinkedIn Skype